Uno dei maggiori pericoli a cui ogni utente è connesso al mondo del web deve prestare attenzione ogni giorno è costituito senza alcun dubbio dal fishing, la nota pratica fraudolente infatti colpisce con cadenza regolare tutti gli utenti connessi a Internet nel tentativo di sottrarre loro dati sensibili come codici di accesso bancari o password per i loro account.

Generalmente questi attacchi prendono forma in mail o sms spacciati come avvisi da parte di enti autorevoli il cui nome viene preso indebitamente in prestito per conquistare la fiducia della vittima che tenderà così più facilmente a compiere determinate azioni indicate nel corpo testo come effettuare accessi presso link esterni oppure scaricare allegati malevoli, steps fondamentali che porteranno la perdita dei dati con una violazione della privacy a dir poco profonda e drammatica.

 

Phishing mail a nome di Inps

La nuova mail di fishing che sta colpendo gli utenti italiani e ribadisce perfettamente tutti questi concetti, quest’ultima avvisa la vittima di una richiesta presso INPS non andata a buon fine a causa di una documentazione incompleta la quale è visionabile nella sua interezza scaricando un allegato presente nella mail che però al suo interno contiene un malware a dir poco letale che se eseguito si installerà nel vostro PC iniziando a copiare tutti i dati salvati in memoria per poi inviarli al proprio creatore tramite internet che potrà così utilizzarli a proprio piacimento per recarvi danno.

Onde evitare di incappare in questa tipologia di problema il consiglio migliore da seguire è quello di cestinare immediatamente la mail non appena riconosciuta.

Articolo precedenteRecensione RedMagic 8 Pro: aggredisce il mercato, offrendo di più a minor prezzo
Articolo successivoFerrari Roma, svelata una versione unica del programma Tailor Made dedicata alla Cina
Eduardo Bleve
Studente di medicina e da sempre appassionato di tecnologia, musica e curiosità scientifiche.