Anche Spotify alzerà il costo dell’abbonamentoIl lettore multimediale di Android ha ottenuto un altro restyling. Android 13 continua a ricevere nuove funzionalità. Tuttavia, le modifiche appaiono agli sviluppatori solo quando aggiungono esplicitamente il supporto per il sistema operativo nelle loro app. Mentre YouTube e YouTube Music di Google sono stati tra i primi ad adottare il nuovo layout, i servizi di streaming musicale popolari come Spotify sono rimasti indietro. Non ancora per molto.

Dopo l’aggiornamento di Android 13 e il nuovo layout per i lettori multimediali, le cose stanno cambiando anche per Spotify. L’ormai celebre app per Android sta implementando il supporto per il lettore multimediale di Android 13. Precisiamo che presto diventerà disponibile per tutti gli utenti, nel caso in cui foste tra coloro che ancora non hanno ricevuto l’aggiornamento.

All’inizio del mese corrente, Spotify ha aggiunto il supporto per il lettore ridisegnato di Android 13 alla versione beta della sua app, dando ad alcuni dei primi fortunati utenti un assaggio di questa funzionalità molto interessante di Android 13. Rispetto al design fornito con Android 12, il lettore multimediale riprogettato offre un pulsante per mettere in pausa più prominente, spostato nella parte centrale destra della scheda. Nella riprogettazione, la nuova barra di avanzamento è stata affiancata anche dai controlli della traccia precedente e successiva. Cambiamenti talvolta minimi che fanno la differenza nell’esperienza complessiva dell’app, oltre che agire sul lato estetico.

Spotify si aggiorna dopo l’arrivo del nuovo aggiornamento per i lettori multimediali con Android 13

Secondo 9to5Google, l’ultima versione stabile di Spotify 8.7.92.521 porta il nuovo layout del lettore multimediale. Una volta installato l’aggiornamento, si è introdotti ad uno schermo dedicato all’utente che sembra meno angusto con la nuova disposizione dei pulsanti. Modifiche simili sono state introdotte anche nel lettore dedicato ai podcast di Spotify che appare nell’area notifiche. I tasti per avanzare di 15 secondi fiancheggiano la barra di avanzamento e si ha anche un’opzione aggiuntiva per modificare la velocità di riproduzione dal widget stesso.

L’aggiornamento stabile di Spotify è già disponibile su Play Store e non dovrebbe volerci molto per raggiungere tutti gli utenti. Considerando che la maggior parte delle migliori ammiraglie Android esegue già la versione più recente di Android, Spotify non si lascerà scappare l’occasione di tenersi al passo con le ultime novità proposte con il nuovo sistema operativo.

Articolo precedenteINPS: comunicazione natalizia per gli italiani, ecco cosa succede
Articolo successivoOppo Find N2 e Find N2 Flip, presentati ufficialmente in Cina i nuovi foldable
Avatar
Procrastinatrice cronica e allo stesso tempo perfezionista. Nel 2017 ho iniziato a lavorare per Tecnoandroid, riscoprendo e consolidando la passione per la tecnologia.