Google Pixel Fold Geekbench

Si parla ormai da diverso tempo del possibile arrivo sul mercato mobile del primo smartphone pieghevole di casa Google. In particolare, stiamo parlando del prossimo Google Pixel Fold (o Google Pixel NotePad, secondo alcuni rumors). Nel corso delle ultime ore, sembra che quest’ultimo abbia fatto un salto dal sito di benchmark Geekbench.

 

 

Google Pixel Fold, il nuovo foldable di casa Google passa dal sito Geekbench

Nel corso delle ultime ore è passato dal noto portale di benchmark Geekbench quello che sembra essere il primo smartphone pieghevole di casa Google. Come già accennato, infatti, potrebbe trattarsi del prossimo Google Pixel Fold, il quale è stato registrato nei benchmark di Geekbench con il nome in codice Google Felix.

Dai benchmark pubblicati sul sito, è possibile notare la presenza del processore di casa Google, ovvero il soc Google Tensor G2 da 2.8 Ghz. Il taglio di memoria RAM di questo modello è poi 12 GB. La versione del software è poi ovviamente l’ultima release Android 13. Per quanto riguarda i punteggi, lo smartphone ha totalizzato 1047 punti in single core e 3257 punti in multi core.

Punteggi e specifiche tecniche, comunque, piuttosto simili a quelle del fratello Google Pixel 7 Pro. Le differenze sostanziali tra i due dispositivi, infatti, riguarderanno prevalentemente il form factor, dato che Google Pixel Fold sarà un pieghevole in stile Samsung Galaxy Z Fold. Vi ricordiamo che, secondo le ultime indiscrezioni, questo device avrà un display interno con una diagonale da 8 pollici, mentre il display esterno avrà una diagonale da 6.19 pollici. In entrambi i casi, sarà presente una elevata frequenza di aggiornamento pari a 120Hz.

Articolo precedenteAndroid 13 TV è ufficiale, cosa dobbiamo aspettarci?
Articolo successivoGoogle rinnova la sua app di Pixel Recorder aggiungendo alcune opzioni
Anna Lisa Ferilli
Grande appassionata di smartphone e tecnologia, attualmente sono editor presso www.tecnoandroid.it. Sono inoltre iscritta presso Università del Salento per conseguire la laurea magistrale in Lingue moderne, letterature e traduzione.