Gelati, glutine, intolleranti, salute

Il Ministero della Salute è sempre molto attento a segnalare prodotti potenzialmente nocivi per i consumatori. In queste ore, è stata avviata una campagna di richiamo per un noto produttore di gelati per un etichetta di prodotto non conferme.

Questa piccola disattenzione da parte del produttore avrebbe potuto avere ripercussioni gravi per gli intolleranti o gli allergici al glutine. Infatti, gli inconsapevoli consumatori, avrebbero potuto acquistare il gelato proprio in quanto privo di glutine.

Per fortuna, come segnalato dalla nota presente sul sito Salute.gov, l’errore è venuto a galla ed è possibile rimediare prima di gravi conseguenze. Entrando più nello specifico, il prodotto in questione è il gelato Decò Lemon Stecco con bastoncino alla liquirizia.

 

Se siete intolleranti o allergici al glutine, prestate la massima attenzione a questa varietà di gelati per via dell’etichetta “senza glutine” errata

I gelati sono quelli prodotti nello stabilimento Eskigel Srl, situato a Terni in via Vanzetti 11. Per rendere più facile l’identificazione, i numeri del lotto di produzione da tenere bene a mente sono: LTE2186 – LTE 2192 – LTE 2193 – LTE 2200 – LTE 2201. La scadenza della confezione di gelati è fissata al 05/2024 e il pacco contiene sei Lemon Stecco da 80 grammi per un totale di 480 grammi per confezione.

Come confermato dallo stesso Ministero della Salute, il motivo del richiamo è proprio l’etichetta non conforme che indica la dicitura “senza glutine. Tuttavia, nella realizzazione dei gelati è stata utilizzata farina di frumento che contiene glutine.

Le persone allergiche o intolleranti devono evitare assolutamente di mangiare questi gelati e restituire al negozio la confezione. Per tutti gli altri utenti non allergici/intolleranti invece, non c’è alcun pericolo.

 

Alessio Amoruso
Economics & Marketing Student, Tech enthusiast, Star Wars Fan and Blogger