htc-continua-lottare-mercato-deside-22-pro-per-il-metaverso

La divisione smartphone di HTC non ha sviluppato un prodotto di punta competitivo da anni, ma non si arrende. Ha introdotto l’HTC Desire 22 Pro, un seguito dell’HTC Desire 21 Pro dell’anno scorso e la prima incursione dell’azienda nel cosiddetto metaverse. Ci sono diversi aspetti del funzionamento del metaverso del telefono. Per iniziare, è destinato a essere il ‘compagno ideale’ del visore Vive Flow VR introdotto di recente da HTC e verrà utilizzato per accedere a Viverse, la versione di HTC del metaverso. Il copricapo dovrebbe funzionare con qualsiasi telefono Android, quindi non è chiaro cosa fornisca il Desire 22 Pro.

Ci sono anche alcune funzionalità NFT, con il sito Web taiwanese di HTC che afferma che il telefono dispone di un portafoglio digitale per la gestione di risorse crittografiche, oltre a un NFT gratuito. Questo sembra differire in base al mercato, poiché una terminologia simile non è presente nei suoi materiali di marketing sul suo sito Web nel Regno Unito.

HTC Deside 22 Pro arriverà il 1 agosto

A parte questo, le specifiche del Desire 22 Pro sono del tutto nella media. Ha un display da 6,6 pollici 1080p con un’elevata frequenza di aggiornamento di 120Hz e una tacca perforata in alto a sinistra che ospita una fotocamera selfie da 32 megapixel. Ci sono tre fotocamere posteriori, inclusa una fotocamera principale da 64 megapixel, una fotocamera ultrawide da 13 megapixel e un sensore di profondità da 5 megapixel.

È alimentato all’interno da un processore Snapdragon 695, 8 GB di RAM, 128 GB di spazio di archiviazione e una batteria da 4.520 mAh. Supporta la ricarica wireless e wireless inversa, esegue Android 12 ed è resistente alla polvere e all’acqua secondo gli standard IP67. Il Desire 22 Pro è disponibile in nero o oro.

La strategia è simile al precedente smartphone HTC basato su blockchain, l’Exodus 1, che ha debuttato nel 2018 ed è stato seguito dal più economico Exodus 1S l’anno successivo. Tuttavia, nessuno dei due telefoni sembra aver ribaltato le fortune degli smartphone di HTC. Secondo i rapporti, la quota di mercato dell’azienda è scesa nel 2018, lo stesso anno in cui ha venduto gran parte del suo smartphone a Google. HTC ora vende così pochi telefoni che non appare sul monitoraggio della quota di mercato degli smartphone pubblici.

Avatar
Appassionato di tecnologia e videogiochi. Sono uno studente di Ingegneria informatica a tempo pieno, ma ho anche altri difetti.