prezzi gas

I prezzi del gas in Europa sono saliti alle stelle oggi dopo che Gazprom ha ridotto ulteriormente i volumi di gas che trasporta attraverso il gasdotto Nord Stream 1 mercoledì, guadagnando l’8% negli scambi, ha riferito Bloomberg.

Gazprom ha tagliato i volumi del Nord Stream 1 del 40% all’inizio di questa settimana, citando la consegna ritardata delle turbine a gas che aveva inviato alla Siemens tedesca per le riparazioni programmate.

Siemens, da parte sua, ha affermato di aver inviato le turbine per la riparazione in una fabbrica canadese, ma le nuove sanzioni anti-russe imposte dal governo federale canadese hannno bloccato la restituzione dell’attrezzatura.

A causa delle sanzioni imposte dal Canada, è attualmente impossibile per Siemens Energy fornire turbine a gas revisionate al cliente“, ha affermato Siemens Energy, come citato dal Financial Times. “Abbiamo informato i governi canadese e tedesco e stiamo lavorando a una soluzione praticabile“.

Una situazione insostenibile, in vista dell’inverno

Il ministro dell’Economia tedesco Robert Habeck, tuttavia, ha affermato che la riduzione dei flussi di gas attraverso il gasdotto Nord Stream 1 è stata una decisione politica.

I motivi della Russia per ridurre le forniture di gas sono solo un pretesto“, ha detto Habeck. “La loro strategia è ovviamente quella di turbare le persone e aumentare i prezzi”.

Mercoledì, Gazprom ha ulteriormente ridotto i volumi del Nord Stream 1 a un totale del 60% e ha anche tagliato le forniture all’Italia del 15%, il che ha spinto ulteriormente i prezzi del gas in Europa.

“Gli sviluppi odierni saranno un enorme shock per i prezzi del gas poiché l’Europa dovrà ora lottare per riempire i suoi depositi prima del prossimo inverno se questa riduzione sarà per un lungo periodo di tempo“, ha detto al FT l’analista di ICIS Tom Marzec-Manser su Mercoledì.

FONTEfinance.yahoo.com
Avatar
Tech addicted, gamer ed editor su tecnoandroid.it