radiofrequenza

La ricerca di altre forme di vita richiede molta pazienza e ascolto da parte degli astronomi di tutto il mondo, che sono sempre alla ricerca di segnali.

Alcuni, come le esplosioni radio veloci, all’inizio sono sconcertanti e simili ad alieni, ma si avvicinano all’identificazione man mano che ne viene rilevata una nuova.

Ma ultimamente alcuni astronomi australiani che osservavano una galassia a spirale hanno rilevato una misteriosa sorgente radio che finora è sfuggita alla classificazione.

Gli astronomi guidati da Joel Balzan della Western Sydney University hanno rivelato in un nuovo documento (sarà pubblicato sulla rivista Astrophysics and Space Science) la loro recente strana scoperta nella galassia a spirale NGC 2082, una galassia a spirale intermedia nella costellazione del Dorado in il cielo del sud per la lampuga (Coryphaena hippurus), che in spagnolo è conosciuta come ‘dorado’.

Utilizzando l’Australian Square Kilometer Array Pathfinder (ASKAP), il radiotelescopio dell’Osservatorio Parkes e l’Australian Telescope Compact Array (ATCA), Balzan e il suo team stavano scansionando NGC 2082 principalmente perché nessuno ci aveva prestato molta attenzione prima.

Ecco le dichiarazioni degli scienziati

“Utilizzando i telescopi ASKAP, ATCA e Parkes da 888 MHz a 9000 MHz, a circa 20 secondi d’arco dal centro di questa vicina galassia a spirale, abbiamo scoperto una radiosorgente luminosa e compatta, J054149.24-641813.7, di origine sconosciuta“.

J054149.24-641813.7 è una “sorgente radio“: si tratta di oggetti nell’universo che emettono quantità relativamente grandi di onde radio e sono generalmente identificati come pulsar, alcune nebulose, quasar e radiogalassie.

J054149.24–641813.7 si trova in una parte esterna dell’NGC 2082, da cui spesso provengono i fast radio burst (FRB). Tuttavia, i ricercatori hanno deciso che questa particolare sorgente radio non era abbastanza forte per essere una fonte “ripetitiva”.

Il professore della Western Sydney University Miroslav Filipovic, che può prendersi il merito di aver assegnato a Balzan il compito di scansionare NGC 2082, ha detto a IFLscience che se la sorgente radio non è nella galassia a spirale, allora è da qualche altra parte.

Poiché J054149.24–641813.7 era così potente rispetto all’ambiente circostante, Filipovic pensava che la sorgente radio potesse trovarsi di fronte a NGC 2082, forse anche nella nostra galassia, la Via Lattea. Sfortunatamente, questo tipo di segnale si vede solo nelle radiofrequenze, non nelle stelle, nelle supernove o nelle ipernove, quindi ha escluso che la sorgente sia nella nostra galassia. L’altra possibilità è che J054149.24–641813.7 sia così forte che il suo segnale è esploso da BEHIND NGC 2082.

“Troviamo che la probabilità di trovare una tale fonte dietro NGC 2082 è uguale all’1,2% e concludiamo che l’origine più probabile per J054149.24-641813.7 è un quasar di fondo o una radiogalassia”.

FONTEmysteriousuniverse.org
Avatar
Tech addicted, gamer ed editor su tecnoandroid.it