Cashback ufficiale: da questo mese di maggio rimborso sulle autostrade

Dal 1 maggio è ufficiale il rimborso per tutti i ritardi direttamente attribuendosi alla targa. Il servizio è attivo ed operativo sulla rete gestita da Autostrade per l’Italia. 

Il tutto sarà gestito e sviluppato dalla start-up del Gruppo ASPI, Free To X. Il cashback in questione viene fornito in merito ai ritardi dovuti alla presenza dei cantieri all’interno della rete autostradale, i quali influiscono sulla regolare percorrenza. Grazie a questo o servizio, il rimborso sarà agevolato anche per gli utenti che pagano con carte o contanti e non solo con dispositivi di telepedaggio.

 

Cashback con targa sulle autostrade: tutto molto semplice con l’app Free To X

Il servizio rende più semplice e automatico il rimborso anche per gli utenti che pagano il pedaggio con carte o contanti, come già avviene per i clienti dotati di sistemi di telepedaggio“, dichiara Aspi. “Sarà sufficiente registrarsi sulla app Free To X, inserendo i propri dati personali e la targa del veicolo, per ricevere in automatico i rimborsi maturati a causa di ritardi dovuti a cantieri di manutenzione e ammodernamento sulla rete autostradale. Una volta registrati, la app notificherà i rimborsi a cui si ha diritto e quindi non sarà necessario fare alcuna richiesta ulteriore”.

“Il piano da oltre 21 miliardi di euro per l’ammodernamento della rete di Autostrade per l’Italia    è una sfida senza precedenti: persone, competenze e soluzioni tecnologiche all’avanguardia, sono in campo ogni giorno sulle nostre strade per garantire una mobilità sempre più sostenibile. Questi sforzi comportano dei disagi di cui ci rendiamo conto: per questo cerchiamo di offrire un ristoro e di venire incontro alle esigenze dei nostri utenti”, questo è quanto dichiarato dall’Amministratore delegato di Aspi Roberto Tomasi.