familaIl Famila, la nota catena di supermercati molto diffusi in Italia, e caratterizzati da prezzi sempre convenienti, ma sopratutto da una qualità superiore alla media, ha visto recapitarsi dal Ministero della Salute la richiesta di ritiro di un prodotto.

A differenza di quanto raccontato nel caso delle uova Kinder, o dei gelati di alcuni brand molto famosi, il problema qui è veramente circoscritto ad un singolo prodotto, relativo sopratutto alla presenza di un allergene all’interno di un qualcosa che ne dovrebbe essere completamente privo.

Scoprite le nuove offerte Amazon, sono disponibili in esclusiva per voi sul nostro canale Telegram ufficiale.

 

Famila: la notizia è da leggere con attenzione

Il produttore, l’azienda Brimi di Varna, ha direttamente allertato il servizio veterinario di aver introdotto in commercio i bocconcini di Mozzarella marchio Vivibene, nella loro confezione da 125 grammi, con al loro interno un piccolo quantitativo di lattosio, sebbene siano commercializzate con la dicitura senza lattosio (quindi adatte agli intolleranti).

I lotti sono stati immediatamente richiamati, ma se avete acquistato uno dei seguenti: lotti 94, 95, 96 o 97 con scadenza il 3/4 maggio, allora dovete riportarli direttamente presso lo stesso punto vendita, e non consumarli solo se siete intolleranti al lattosio. Ci teniamo a precisare, infatti, che non causano problemi a tutti gli altri consumatori, sono solamente mozzarelle molto simili alle classiche, ma non adatte a chi soffre il suddetto allergene.

Il nome del produttore, nel caso in cui leggiate l’etichetta, è Centro Latte Bressanone, con in sede a Varna, in via Brennero 2, il cui marchio identificativo è CE IT 41 5.

Avatar
Laureato in ingegneria informatica nel lontano 2013, da sempre appassionato di scrittura e tecnologia sono riuscito a convogliare in un'unica professione le mie due più grandi passioni grazie a TecnoAndroid.