Gelosia in pillole su Twitter? Non è dato sapersi, ma Jeff Bezos posta un Tweet complottista contro Elon Musk

Twitter, Jeff Bezos: l’acquisto di Elon Musk favorisce la Cina

È ufficiale, Musk ha comprato Twitter. Quel gran genio, per l’ennesima volta, è riuscito a stupire tutti.

Non bastava aver l’azienda di auto numero uno al mondo, un’agenzia spaziale che ha rivoluzionato la tecnologia, ora arriva il social del futuro.

Partito tutto da un sondaggio, proprio su Twitter, dove si poneva un quesito: Dovrei fondare un nuovo social dove regni la parità e il diritto di parola? Da lì tutto cambiò e tutto ebbe inizio.

Musk compra il 9%, il mercato è in estasi con le azioni che volano in rialzo, poi lo stallo, apparente, che durerà qualche giorno.

Il consiglio di amministrazione invita Elon ad unirsi a loro, ma arriva il rifiuto, i piani sono ben più ambiziosi.

Si palesa sul tavolo del consiglio una proposta generosa di 44 miliardi per l’acquisto del 100% del social.

Parte una guerra intestina nel CDA che tiene la proposta in sospeso per qualche giorno fino a ieri lunedì 25 aprile, la conferma Elon Musk è il nuovo proprietario di Twitter.

Jeff Bezos, il secondo uomo più ricco del mondo dopo Musk, secondo la rivista Forbes, già rivale con la propria compagnia aerospaziale, lancia una critica su Twitter contro Elon.

Il fondatore di Amazon ha parlato degli interessi economici di Musk per la produzione Tesla in Cina e ha scritto: “Non è che il governo cinese ha appena ottenuto un po’ di influenza sulla ‘piazza della città’?”.

Poco dopo, forse accortosi della frase poco concreta ha provato ad aggiustare il tiro: “La mia risposta è probabilmente no. Lo scenario più plausibile riguarda la posizione complessa di Tesla in Cina, più che la censura cinese su Twitter”.

La risposta del ministro degli esteri Cinese Wang Wenbin: “Ho notato che state tirando a indovinare, ma non ci sono basi fattuali”, affondando ogni ipotesi di influenze cinese su Musk e Twitter.

Mirko Pili
Autore Tecnoandroid con la passione per l'informatica. Ragioniere e perito commerciale mi occupo di Trading e commercio online.