Hyperloop il treno a levitazione magnetica, un idea rilanciata del celebre miliardario Elon Musk.

Hyperloop: La trattativa col governo italiano

Capace di viaggiare fino a 1200 km orari conta ben 12 progetti, alcuni dei quali già in fase di realizzazione in diverse parti del mondo.

Presto potremmo vederlo sfrecciare anche in Italia. Gli studi di fattibilità sono in fase avanzata e la società con sede a Los Angeles pur non svelando i percorsi allo studio, ha confermato di aver avviato una trattativa con esponenti del nostro governo per la realizzazione di due tratte da circa 150 km l’una.

Questo super treno prevede di far viaggiare i passeggeri e merci all’interno di una capsula di carbonio, che scorre in un tubo interrato o appoggiato su Piloni riuscendo a percorrere Milano Bologna in soli 9 minuti.

L’interno del tubo è tenuto a bassa pressione per minimizzare l’attrito dell’aria. Le capsule si muovono su un cuscino d’aria generato attraverso più aperture nella sua base, così da ridurre ulteriormente l’attrito. In alternativa è in fase di studio la possibilità di utilizzare magneti permanenti per la levitazione magnetica delle capsule.

L’idea di un treno che corre in un tubo a bassa pressione, detto vactrain, non è recente, essendo stata proposta per la prima volta da Robert Goddard all’inizio del XX secolo.

Elon Musk ha rinnovato l’interesse per l’hyperloop dopo averlo menzionato in un discorso tenuto nel 2012. L’11 maggio 2016 è stato realizzato in Nevada da Virgin Hyperloop, conosciuta anche come Hyperloop Technologies e Hyperloop One, un primo prototipo parziale in scala 1:1.

Potrebbe essere il progetto che in futuro rivoluzionerà i treni e le ferrovie come li conosciamo oggi? Ridurrà i tempi connettendo le città come mai prima d’ora? Secondo Musk si, non ci resta che attendere e valutare una volta ultimato in Italia.  

 

Mirko Pili
Autore Tecnoandroid con la passione per l'informatica. Ragioniere e perito commerciale mi occupo di Trading e commercio online.