Oggi torniamo a parlare di un settore che va molto di questi tempi, nonostante la pandemia che ormai ci portiamo dietro da due anni. Stiamo parlando della musica, della musica in streaming.

La musica, fortunatamente, è un dono che in questi ultimi due anni non ci è mai mancato e oggi torniamo a ribadire il dominio assoluto dell’applicazione di musica in streaming Spotify, rispetto alle altre piattaforme.

 

Spotify rimane in testa alla classifica delle piattaforme di musica in streaming

Stando all’ultimo report condiviso da Midia Research, è sempre Spotify al comando del mercato dello streaming multimediale grazie al suo 31%. Al secondo posto troviamo Apple Music, il servizio di Apple che si trova al 15% di quota di mercato. Al terzo posto troviamo invece Amazon Music con il 13%. Midia Research ha anche pubblicato un grafico in cui si vede come YouTube Music si attesti all’8%, mentre Deezer scivola al 2%.

È bene considerare che il totale degli abbonati a tali servizi di streaming multimediale ammonta a più di mezzo miliardo, circa 523 milioni. Nonostante Spotify sia saldamente al primo posto, il colosso dello streaming ha visto un calo della sua quota di mercato, che nel 2019 ammontava al 34%. Questo è anche dovuto alle nuove piattaforme nate che, per un primo periodo, hanno offerto un abbonamento meno caro di quello di Spotify, per farsi conoscere.

Il colosso ha anche recentemente presentato i nuovi podcast originali per il 2022, tra le novità, J-Ax ci parla di casi di cronaca nera irrisolti e surreali insieme al rapper Pedar e al giornalista Matteo Lenardon in ‘Non Aprite Quella Podcast’ disponibile da ormai qualche giorno.

Avatar
Sono Veronica, ho 25 anni e vivo sul Lago di Como, più precisamente a Mandello del Lario, conosciuto soprattutto per la Moto Guzzi. Amo scrivere e condividere con voi tutte le novità del giorno.