paypal-conto-congelato-soldi

La forza di PayPal è la comodità di uso e la possibilità di usarlo praticamente ovunque online per fare spese. Se tutto questo è perfetto però, ci sono alcune zone d’ombra in cui l’azienda non si muove bene facendo parecchi danni. Una recente class action contro la suddetta parla chiaro, il congelamento dei conti con la conseguente perdita di tutti i soldi.

Non è qualcosa di così non comune. Ogni tanto capita qualcuno che riceve una mail proprio da PayPal, e non da qualche truffatore, che annuncia che il vostro conto è stato congelato. Non si tratta di un fastidio temporaneo perché farselo sbloccare è praticamente impossibile visto che non esiste una vera e propria assistenza clienti. Non ci si può neanche realmente difendere visto che non vengono date motivazioni.

 

PayPal: addio ai vostri soldi

Uno stralcio della class action: “PayPal viola il proprio Accordo non fornendo un avviso adeguato agli utenti i cui account sono stati bloccati su di essi. Non informa tali utenti perché tali fondi sono stati trattenuti, come possono ottenere un rilascio della sospensione e/o come possono evitare che vengano poste trattenute future su i loro conti. Il contratto utente di PayPal e la politica di utilizzo accettabile non possono essere utilizzati come” licenza per rubare.”

Nella causa sono presenti diverse persone, c’è chi ha visto perdere oltre 150.000 dollari e c’è chi di meno, ma hanno tutti in comune una scarsa trasparenza da parte di PayPal. Di casi del genere però ce ne sono molti di più e in giro in tutto il mondo. Se è difficile riuscire effettivamente a comunicare negli USA, da noi è anche peggio.