Covid, Omicron: la nuova variante non sfugge alle 3 dosi secondo Israele

La nuova variante del Covid detta Omicron, la quale proviene dal Sudafrica, avrebbe messo ormai le sue tende anche in Europa, portando non poco scompiglio in tutto il continente. Sono tante le nazioni che si stanno attivando per capire quanto possa essere pericolosa alla luce della maggior parte dei vaccinati che oggi hanno due dosi.

Sembra che la situazione non sia delle migliori, soprattutto se viene valutato l’intero panorama mondiale.al momento sembra che i casi accertati con la nuova variante siano circa 42 in tutta l’unione europea, tutti i lievi o asintomatici. 

Nel frattempo uno studio israeliano avrebbe fatto capire che con tre dosi si sarebbe ampiamente protetti anche da questa nuova variante.

La situazione – ha dichiarato ministro della sanità di Israele Nitzan Horowitz, citato da Times of Israel – è sotto controllo e non c’è motivo di panico. Ci aspettavamo una nuova variante e siamo pronti. Nei prossimi giorni avremo informazioni più precise sull’efficacia del vaccino ma le prime indicazioni mostrano che coloro che hanno un richiamo sono molto probabilmente protetti contro questa variante“.

 

Covid, Omicron: Alto Adige va in zona gialla da lunedì

Nel frattempo in Italia la situazione sembra pian piano peggiorare, con l’Alto Adige che da lunedì prossimo sarà ufficialmente in zona gialla. È infatti arrivato arrivato il comunicato ufficiale da parte dell’assessore alla sanità, il quale ha evidenziato tutti i parametri che costringeranno la regione italiana a nuove restrizioni.

Chiaramente poi la situazione si aggiornerà di settimana in settimana, alla luce anche delle nuove regole che prevedono l’arrivo del Green pass rinforzato.