Amazon, VIP, Acquisti, privacy,

È arrivato un nuovo gravissimo problema che riguarda Amazon e preoccupa i suoi dirigenti. Dopo lo sciopero annunciato in concomitanza con l’inizio degli sconti per il Black Friday, ecco un’altra notizia scioccante.

Il colosso dell’e-commerce non riesce a mantenere segreti gli acquisti fatti dai propri utenti. I dipendenti infatti, sono in grado di accedere ai dati interni e secretati di Amazon e dare un’occhiata a quali sono gli acquisti più frequenti per ogni persona.

La notizia arriva da un report lanciato da Wired ed è basato sulle dichiarazioni di un ex dipendente. La fonte ha raccontato di alcuni suoi colleghi intenti a scorrere nella cronologia degli acquisti di Kanye West e di tanti attori che hanno recitato negli “Avengers“.

 

Sembra che i dipendenti Amazon violano la privacy degli utenti e controllano la loro cronologia acquisti

Questa violazione della privacy vale sia nel caso di VIP e celebrità ma anche nel caso di gente comune. I dipendenti Amazon hanno anche avuto accesso alle liste degli acquisti dei propri ex-partner.

L’ex-dipendente Amazon intervistato da Wired ha poi rincarato la dose affermando che tutti gli addetti spiano gli acquisti delle altre persone. Un portavoce del colosso è immediatamente intervenuto sulla vicenda.

Amazon ha contestato che la pratica sia diffusa e rappresenti una abitudine dei propri lavoratori. Inoltre, il portavoce ha evidenziato che l’azienda continua ad investire in tecnologie, strumenti, e procedure volte a difendere la privacy dei consumatori.

Il colosso ha speso miliardi di dollari nella sicurezza dei dati e della privacy dei propri utenti e continui miglioramenti vengono effettuati all’infrastruttura. In ogni caso, Amazon condurrà delle indagini interne sulle violazioni e prenderà le dovute decisioni in merito.