bnl-un-comunicato-ufficiale-mette-in-guardia-dalle-truffe-online

I clienti di alcune banche famose sono costantemente bersagliati da pericolosi raggiri. Questi hanno come obbiettivo quello di svuotare il conto alle vittime che cadono nelle trappole di questi cybercriminali. Proprio per questo BNL, attraverso un comunicato ufficiale, sta mettendo in guardia i suoi clienti da alcune truffe online definite phishing. Nel messaggio di avvertimento sono contenuti non solo consigli per non farsi truffare, ma anche esempi di email reali che sembrano essere state inviate proprio dall’istituto di credito, ma che in realtà che invece sono cloni.

 

BNL: i clienti sono bersaglio di numerosi attacchi phishing

A causa di una lunga inattività il tuo account verrà chiuso in due giorni, si prega di seguire la procedura di rinnovo tramite il seguente collegamento“. È questo uno dei possibili messaggi che potrebbero arrivare a qualsiasi cliente BNL in questi giorni. E ce n’è anche un altro:

Per ragioni di Sicurezza e Protezione, e per il miglioramento del nostro servizio è necessario confermare il tuo conto. Per questo è necessario scaricare e confermare il modulo allegato“.

Tutte queste due email firmate Banca Nazionale del Lavoro S.p.A., ovvero BNL, non sono altro che falsi, i cui link rimandano a pagine fraudolente che sembrano essere proprio quelle della banca. Ovviamente se un utente si appresta a compilare i dati richiesti in queste pagine clonate il risultato sarà uno solo: la perdita del denaro sul conto.

Infatti, dietro tutto si nascondono hacker esperti. Questi criminali sono pronti a commissionare un bonifico a loro favore non appena vengono in possesso delle credenziali di accesso della vittima. Ma come ci si può difendere da questi terribili attacchi phishing?

 

Come difendersi dagli attacchi phishing

A questo ci ha pensato BNL redigendo un interessante vademecum che contiene alcuni punti fondamentali atti a non permettere a nessuno di cadere nella trappola del phishing e delle pericolose truffe online.

Prima di tutto “BNL non richiede mai l’inserimento contemporaneo di tutti i codici di sicurezza (Numero Cliente, PIN segreto e OTP)“. In secondo luogo “l’OTP (One Time Password, il codice numerico a 6 cifre generato dal Pass BNL) viene richiesta unicamente in fase di accesso ai servizi dispositivi e al momento della firma di una disposizione“.

Infine “BNL non chiede mai la variazione o la conferma di dati personali o bancari (codice fiscale, indirizzo, recapito telefonico, dati relativi alle carte di credito etc…): per modificare i tuoi dati personali devi essere tu ad accedere all’Area Clienti di bnl.it e utilizzare il servizio Variazione dati anagrafici“.

FONTEBNL