poste-italiane-nuovo-sms-truffa-clienti-bancoposta-pericolo-conto-corrente

Siamo per l’ennesima volta sotto allarme smishing! Un nuovo SMS truffa, identico a quelli ufficiali inviati da Poste Italiane, sta mettendo sotto scacco molti clienti Banco Posta con un servizio bancario attivo. In sostanza cliccando sul link, in esso contenuto, il conto corrente è in pericolo. Si tratta di uno dei raggiri preferiti dai cybercriminali che non vedono l’ora di mettere le mani sul denaro depositato della povera vittima. Ecco il testo integrale per riconoscere il messaggio e non cadere nella trappola degli hacker.

 

Poste Italiane: clienti Bancoposta sotto attacco smishing

Solo due giorni fa qui su Tecnoandroid avevamo attenzionato i lettori a causa di un pericoloso SMS di Poste Italiane inviato ai clienti Bancoposta. Una truffa online che faceva leva su un’anomalia riscontrata al conto corrente della potenziale vittima. Anche questa volta si tratta di un attacco smishing, ma il testo del messaggio è differente:

ATTENZIONE! Un dispositivo non riconosciuto risulta collegato al Suo conto online. Se disconosce tale accesso segua la procedura“.

Ovviamente il link indicato per la risoluzione del problema altro non è che il proseguo del raggiro per finalizzare il furto: svuotare il conto corrente del povero malcapitato. Infatti, la pagina alla quale viene indirizzata la vittima sembra, per grafica, esattamente quella di Poste Italiane. In realtà si tratta di un clone, realizzato nei minimi dettagli.

In quella pagina, la preda dovrà inserire le proprie credenziali di accesso al conto corrente Bancoposta pensando di essere sulla pagina ufficiale realizzata da Poste Italiane. Al contrario, hacker esperti si approprieranno dei suoi dati personali e, accedendo al conto corrente, glielo svuoteranno completamente.

 

Come evitare le truffe online smishing

Che si tratti di attacchi smishing, SMS, oppure phishing, email, o addirittura chat WhatsApp, la cosa indispensabile è non cliccare mai su link contenuti nel messaggio. Nessuna banca, compresa quella di Poste Italiane, invierebbe un link diretto alla propria pagina di accesso per il conto corrente.

Inoltre, nel caso riceveste messaggi come quello che vi abbiamo menzionato in questo articolo, è importante che lo segnaliate a Poste Italiane e alla Polizia Postale. In questo modo eviterete che molti altri possano cadere nella trappola.