Nel mondo Android uno dei maggiori pericoli a cui ogni utente è esposto ogni giorno è senza alcun dubbio quello dei malwares, i piccoli software malevoli infatti, sferzano costantemente gli utenti, spacciandosi spesso come banali applicazioni per poi insediarsi nei dispositivi e iniziare a rubare tutti i dati in essi contenuti.

I metodi di distribuzione però, sono vari, il più sfruttato è appunto quello che abbiamo citato sopra, basti pensare che alcuni dei tra i malwares più letali usano quel metodo, ciò non toglie però che agli hackers piace cambiare, dunque non solo variano i vari malwares e il codice che li costituisce, ma anche la loro distribuzione.

Un malware di recente scoperta, chiamato FluBot, sfrutta proprio un nuovo metodo di distribuzione, basato sugli SMS, elemento che rende potenzialmente tutti esposti a questa minaccia, la cui feature di diffusione è a dir poco unica.

 

FluBot distribuito tramite un avviso su un pacco

Come potete ben leggere, un nuovo SMS sta attaccando gli utenti italiani, nel dettaglio si tratta di un SMS di attacco che porta con se il famoso malware FluBot, quel link inserito all’interno del corpo testo, rimanda ad una pagina ove il malware verrà immediatamente scaricato in automatico per poi finire installato nel dispositivo.

Una volta penetrato esso inizia a rubare tutto ciò che è contenuto nella memoria e a nascondersi, in modo da risultare difficile da disinstallare per il proprietario.

Ovviamente nel caso doveste leggere SMS di questo tipo, siate scettici e non fidatevi, a maggior ragione se non state aspettando alcun pacco.