Postepay invase dai tentativi di phishing: il messaggio che svuota il conto

Molte situazioni controverse vanno purtroppo a caratterizzare il web e spesso ciò che vi è legato. Le varie banche, per permettere attività più versatili al pubblico, mettono a disposizione delle applicazioni mobili per qualsiasi forma di operazioni da svolgere. Questo è un gran vantaggio, soprattutto vista la grande sicurezza sulla quale gli utenti possono basarsi.

I truffatori però riescono sempre a trovare il modo di disturbare la quiete, il tutto tramite metodi che vanno a basarsi sull’ingenuità degli utenti. I tentativi di phishing infatti fingono di essere dei messaggi da parte delle filiali, ma l’obiettivo è totalmente diverso. A saperlo sono soprattutto gli utenti Postepay, bersagliati da questa tipologia di messaggi che non hanno altra intenzione che quella di raccogliere le credenziali di accesso per svuotare i conti. 

 

Postepay: arriva un nuovo e pericoloso messaggio phishing

Gentile Cliente,
Siamo spiacenti di informarvi che abbiamo deciso di sospendere le vostre operazioni sul nostro sito e sulla vostra carta poichè avete ignorato la precedente richiesta di conferma della vostra identità e di attivazione dei servizi DSP2 che è ormai la norma europea.
Per poter riutilizzare la sua carta si prega di confermare le informazioni rilasciate sul nostro sito al momento della sua registrazione.
La procedura può essere completata cliccando sul link sottostante, che la porterà sul nostro sito nella sezione dedicata alle verifiche.
L’aggiornamento di un giorno obbligatorio.
Ti ringraziamo in anticipo per il tempo che ci dedicherai.
Per iniziare:
  CLICCA QUI  
Le ricordiamo che finché la verifica non viene effettuata, lei non sarà in grado di :
  • Effettuare prelievi al bancomat o su POS.
  • Effettuare ricariche.
  • Effettuare pagamenti online o su POS.
  • Effettuare bonifici bancari .