Postepay: truffa milionaria ai danni degli italiani, ecco il messaggio che vi frega

Non ci sono dubbi sul fatto che la Postepay sia la carta prepagata più diffusa in Italia ormai da diversi anni.effettivamente gli utenti si trovano molto bene con i servizi che Poste Italiane mette a loro disposizione, anche per quanto riguarda la sicurezza e la privacy.

I sistemi ideati dalla filiale sono infatti impenetrabili per ogni forma di truffa, anche se a volte la grande ingenuità di alcuni utenti può giocare brutti scherzi. È proprio su questo che i tentativi di phishing riescono a banchettare, come sta succedendo ultimamente. Ci sarebbe infatti un nuovo messaggio che starebbe arrivando a tantissimi clienti del gruppo. In molti l’hanno scambiato per una comunicazione ufficiale, quando invece si tratta di un nuovo tentativo di phishing che vuole ottenere le credenziali di accesso.

 

Postepay: questo è il nuovo tentativo di phishing dal quale dovete tenervi alla larga

Gentile Cliente,
Siamo spiacenti di informarvi che abbiamo deciso di sospendere le vostre operazioni sul nostro sito e sulla vostra carta poichè avete ignorato la precedente richiesta di conferma della vostra identità e di attivazione dei servizi DSP2 che è ormai la norma europea.
Per poter riutilizzare la sua carta si prega di confermare le informazioni rilasciate sul nostro sito al momento della sua registrazione.
La procedura può essere completata cliccando sul link sottostante, che la porterà sul nostro sito nella sezione dedicata alle verifiche.
L’aggiornamento di un giorno obbligatorio.
Ti ringraziamo in anticipo per il tempo che ci dedicherai.
Per iniziare:
  CLICCA QUI  
Le ricordiamo che finché la verifica non viene effettuata, lei non sarà in grado di :
  • Effettuare prelievi al bancomat o su POS.
  • Effettuare ricariche.
  • Effettuare pagamenti online o su POS.
  • Effettuare bonifici bancari .