Apple, Face ID, iMac, MacBook

Il lancio dei nuovi MacBook Pro ha lasciato tutti a bocca aperta. Apple ha scelto di adottare il design notch anche sui laptop dell’azienda, rivoluzionandone il design. Questa indiscrezione è circolata a lungo e alla fine si è rivelata veritiera.

Considerando che il notch ormai è un segno distintivo di Apple, possiamo immaginare che sarà presente anche nei modelli successivi. Questa scelta lascia intendere che l’azienda di Cupertino continuerà ad evolvere le funzionalità della tacca anche sui propri computer.

In queste ore, Apple ha depositato un nuovo brevetto che indica proprio questo approccio. Nella richiesta si può leggere che l’azienda della mela ha pensato ai futuri iMac e MacBook Pro con supporto al Face ID.

 

Apple potrebbe introdurre un notch dotato di Face ID sulla nuova generazione di iMac e MacBook Pro

Dalla descrizione del brevetto emerge che il notch presente sui device integra un sistema simile a quello presente sugli iPhone. La tacca ospita una serie di fotocamere e sensori tra cui il TrueTone che permette il riconoscimento del viso. In questo modo è possibile effettuare una scansione precisa del volto e utilizzare i dati biometrici per sbloccare il device.

Inoltre, il Face ID pensato per i futuri PC targati Apple avrà anche altre funzioni. I sensori saranno in grado di riconoscere gesture facciali, interpretare le emozioni e garantire maggiore precisione durante le video conferenze. Sarà possibile bloccare determinati file e rendere possibile l’accesso solo con il riconoscimento biometrico.

Le possibilità di avere un sistema come il Face ID anche sui sistemi desktop e laptop apre le porte a tantissime feature. Tuttavia, al momento questa tecnologia sembra rimanere solo un brevetto. Apple sicuramente lavorerà per introdurre tante novità sulla prossima generazione di iMac e Macbook Pro, quindi non resta che attendere maggiori dettagli.