WhatsApp: la nuova truffa che permette di rubare il vostro account

Sono davvero poche le applicazioni che oggi riescono a guadagnarsi la fedeltà eterna degli utenti. Tra questi rientra di diritto WhatsApp, applicazione di messaggistica istantanea che da diverso tempo a questa parte riesce a monopolizzare l’intero mercato delle applicazioni mobili per gli smartphone.

Più volte si è mostrata l’opportunità di battere chiunque e di certo WhatsApp ha preso l’occasione al volo. Anche per quanto concerne la sicurezza, la celebre piattaforma non lascia nulla al caso, implementando costantemente tutte le sue forme di protezione e privacy. In alcuni casi però l’ingenuità degli utenti la fa da padrona, dal momento che per bypassare i controlli e la sicurezza di un colosso come WhatsApp bisogna solo concedere tutto di propria spontanea volontà a chi vuole approfittarsene. È questo il caso della nuova truffa che avverrebbe durante il collegamento all’applicazione di tipo desktop, quando viene richiesto il codice di verifica. I malviventi riuscirebbero a farselo consegnare, prendendo dunque tra le mani l’account del povero malcapitato. La polizia di Stato ha preferito divulgare un comunicato per mettere tutti in guardia. 

 

WhatsApp: questo è il comunicato della polizia di Stato sulla truffa in atto

Per attivare l’App di messaggistica Whatsapp sul proprio smartphone – si legge sul profilo Facebook del Commissariato di PS Online – è necessario inserire uncodice che viene inviato tramite SMS sul dispositivo. Tramite questa procedura i cybercriminali riescono a far recapitare alla vittima un SMS nel quale viene chiesto l’invio di tale codice facendo apparire come mittente il numero di telefono di un contatto presente in rubrica.
L’invio del codice permette agli stessi di poter attivare un nuovo Whatsapp su un dispositivo diverso ma riferito al numero telefonico della vittima prescelta che, di fatto, ne perde la “proprietà
”.”