Facebook in vendita i dati di un miliardo e mezzo di utenti

Un paio di giorni fa è stata una giornata davvero infernale per l’impero di Marck Zuckerberg. Come ormai sappiamo, infatti, il trio di applicazioni hanno totalmente smesso di funzionare per un numero elevatissimo di ore. A quanto pare, però, le brutte notizie non sono ancora finite. Stando a quanto è emerso, infatti, alcuni hacker hanno sottratto addirittura i dati di un miliardo e mezzo di utenti iscritti al noto social network Facebook.

 

 

Attacco hacker a Facebook: in vendita i dati di un miliardo e mezzo di utenti

Le brutte notizie sembrano non finire mai per Zuckerberg. Come già accennato, infatti, non solo c’è stato un enorme blackout che ha impedito per tante ore l’utilizzo delle note  applicazioni come Instagram e WhatsApp, ma ora alcuni hacker hanno addirittura sottratto diversi dati importanti degli utenti.

Nello specifico, i dati in questione apparterrebbero a oltre un miliardo e mezzo di utenti iscritti al noto social network Facebook. Questi ultimi sembrano includere non solo dati come e-mail personali e numeri di telefono, ma anche altri dati sensibili, tra i quali ID utente, genere, età, nomi, posizione e città degli utenti.

Secondo un report pubblicato su Privacy Affairs, gli hacker avrebbero sottratto e poi messo in vendita nel web i dati in questione e avrebbero inoltre promesso di postare una recensione della eventuale vendita. Sembra inoltre che qualche utente li abbia effettivamente comprati, anche se per il momento sembra che non li abbia ancora ricevuti.

Insomma, un inizio di settimana davvero nero e turbolento per Marck Zuckerberg.