criptovalute

La popolare app per piccoli investitori Robinhood, la quale è stata capace di dare una scossa al mercato azionario più o meno all’inizio di quest’anno, ha annunciato ufficialmente che il prossimo mese i suoi clienti incominceranno a testare i wallet per le criptovalute, ossia i portafogli elettronici utili per conservare la valuta digitale.

Già attualmente Robinhood consente di fare trading con le crypto, tuttavia non dispone di un wallet interno dove gli utenti hanno la possibilità di conservare i crypto asset senza essere esposti troppo alla grandissima volatilità che hanno le criptovalute. Dopo i primi feedback positivi, la società sta puntando ad estendere la nuova funzione ad un numero ancora più alto di clienti.

 

Criptovalute: il progetto di Robinhood è davvero molto interessante

I portafogli di Robinhood consentiranno di andare a spostare le criptovalute sia dentro che fuori dall’app, ossia di inviare criptovalute ad altri portafogli e di riceverle nel proprio account della piattaforma. In un post sul blog dell’azienda viene spiegato il tutto: “Ciò significa che puoi consolidare le tue monete in un account in modo che sia più facile tenere traccia del tuo portafoglio, spostare le monete supportate nel tuo account Robinhood in modo da poter scambiare quelle monete senza commissioni e altro ancora”.

Il lancio del servizio di trading i criptovalute è stato lanciato ufficialmente 3 anni fa (nonostante la società sia nata nel 2013), ma sembra che la sua importanza sia crescendo sempre di più. Di fatto, solo due settimane fa il broker online aveva lanciato gli investimenti ricorrenti in criptovalute, una nuova funzione che consentiva di acquistare con regolarità le monete digitale che gli utenti preferivano.