lucifer

È andata online il 10 settembre su Netflix la sesta stagione della serie TV Lucifer, la quale ha anche segnato la fine del ciclo narrativo della serie. A quanto pare, non ci saranno annunci straordinari: i produttori della serie avevano già annunciato che il tutto si sarebbe chiuso alla sesta stagione e non hanno cambiato idea.

Dunque, possiamo dire che la season 6 di Lucifer va a segnare la fine di una degli show più seguiti in assoluto su Netflix. In una recente intervista, sia Tom Ellis che Lauren German avevano fatto capire che la fine del loro personaggi sarebbe stata imminente. Di fatti, il finale della sesta stagione è praticamente perfetto: la storia d’amore tra Lucifer e Chloe non termina ma si va a consacrare con l’arrivo di Rory, la loro figlia. Il nuovo arrivo è sorprendente ma conferisce anche un senso a tutto quello che è successo nelle passate stagioni.

 

Lucifer: la fine era stata scritta sin dall’inizio

Sin dall’inizio, i produttori della serie avevano pensato che Lucifer potesse essere una sorta di terapista degli inferi per ridare una possibilità ai pentiti, con al suo fianco Chloe. Pare infatti che ci sono riusciti, realizzando un finale che molti aspettavano. I due staranno per sempre insieme all’inferno per riuscire ad aiutare i casi più complicati di anime perse nell’inferno.

L’arrivo della figlia Rory fa sì che Lucifer acquisisca maggiore consapevolezza, così da scoprire anche qual è la sua vocazione, ossia tornare negli inferi. Chloe si ricongiungerà a Lucifer solamente da anziana, dove vivranno assieme come dei veri partner e risolveranno i casi più disparati nell’inferno.

Quindi, possiamo ben capire che non ci sarà una settima stagione. Le voci che stanno girando nell’ultimo periodo sono quelle che riguardano un possibile film su Lucifer che, attualmente, può essere una possibilità per il futuro che né Tom Ellis né Lauren German escludono.