blank

Una fonte anonima, ma verificata, ha contattato i colleghi di XDA svelando alcuni importanti dettagli su Google Pixel 6 Pro, nuovo dispositivo che dovrebbe lanciare il colosso di Mountain View, ancora non si sa quando.

Finora Google si è speso in lungo e in largo per darci modo di conoscere Google Pixel 6 e Google Pixel 6 Pro da quasi tutte le angolazioni, ma in queste ore abbiamo finalmente l’opportunità di ammirare la porzione frontale di Google Pixel 6 Pro ad alta risoluzione. Scopriamo maggiori dettagli.

 

Google Pixel 6 Pro vi farà dimenticare di qualsiasi iPhone

Dando una occhiata alle impostazioni del display relativo a Google Pixel 6 Pro, si è scoperto che la descrizione dell’opzione Smooth Display è stata aggiornata per sottolineare la disponibilità del supporto alla frequenza di aggiornamento da 120 Hz. La serie Google Pixel 6 dovrebbe disporre del supporto UWB, e sembra che il modello Google Pixel 6 Pro monterà un’applicazione per la gestione delle chiavi di accesso alle auto che supportano questa tecnologia per sbloccare le porte direttamente dallo smartphone.

Per quanto concerne le informazioni tecniche relative alla composizione dell’architettura di Google Pixel 6 Pro svelate da Geekbench, la fonte ha confermato la disponibilità di 12 GB di RAM LPDDR5 e la GPU Mali-G78 con clock a 848 MHz. Conferme arrivano anche dalla composizione delle fotocamere, con il modello Pixel 6 Pro costituito da tre sensori posteriori e uno anteriore di tipo punch hole. Il comparto principale avrà un sensore Samsung GN1 da 50 MP, un sensore secondario ultra grandangolare Sony IMX386 da 12 MP e un sensore telescopico Sony IMX586 da 48 MP. Per quanto riguarda la fotocamera frontale, si parla del sensore Sony IMX663 da 12 MP.

In occasione dell’evento Apple di ieri, Google ha resuscitato l’account Twitter @googlenexus per un buon motivo. Il primo tweet pubblicato dopo anni di inattività, vede la seguente frase scritta in prima persona: “Aspetterei per il #Pixel6“.