truffe-contatori-modificati-risparmiare-molto-consumi-truffe-pericolose

Con la crisi economica attuale molti farebbero carte false per risparmiare sui consumi. Alcuni sono addirittura disposti ad attuare truffe pericolose. Si tratta dei contatori modificati dove, utenti poco esperti, cercano di baipassare il fornitore dell’energia elettrica così da evitare i consumi azzerando i costi in bolletta. Attenzione però perché, anche se si stanno diffondendo a macchia d’olio, queste truffe sono pericolose sia a livello legale che di sicurezza. Scopriamo insieme il perché.

 

Le truffe dei contatori modificati

Si stanno diffondendo sempre di più pratiche scorrette per risparmiare sui consumi dell’energia elettrica. Tra le più famose ci sono le truffe dei contatori modificati. Un metodo abbastanza semplice per evitare di pagare la bolletta della luce. Applicando questi raggiri, il provider crederà che quella casa sia disabitata.

Una volta, quando i contatori non presentavano certe tecnologie di cui oggi invece sono dotati, andavano di moda le truffe del magnete. Quest’ultimo, applicato sul contatore, rallentava il meccanismo di conteggio dell’energia consumata.

Di questi tempi però un magnete non fa più granché. Ora chi perpetra queste truffe scavalca direttamente il contatore a lui intestato collegandosi alla fornitura diretta. In questo modo i costi dell’energia si azzerano completamente.

 

I rischi che si corrono a modificare i contatori

Ovviamente truffe di questo tipo comportano rischi seri sia legali che di sicurezza. Per quanto riguarda i primi, trattandosi di furto, non solo viene comminata una multa salata, ma, se scoperti, si rischia addirittura il carcere.

In merito alla sicurezza invece, manomettere un contatore di energia elettrica è una pratica alquanto pericolosa. Chi si adopera per approntare riparazioni o sostituzioni sono operai esperti e qualificati che seguono corsi annuali per poter operare in tutta tranquillità. Modificare un dispositivo del genere non solo mette a rischio la vita di chi ci mette le mani, ma potrebbe anche generare in futuro pericolosi corti circuito con conseguenti incendi.