sms-truffa-svuota-monte-paschi-di-siena-allarme-polizia-postale

La Polizia Postale ha lanciato un allarme truffa. Si tratta dell’ennesimo SMS svuota conto. Questa volta però è stato realizzato da hacker esperti ai danni dei clienti della famosa banca Monte Paschi di Siena. Un vero e proprio attacco smishing che ha come obbiettivo quello di rubare più denaro possibile dal conto corrente online della vittima. Vediamo insieme di cosa si tratta e perché questo SMS è così pericoloso.

 

SMS truffa: è allarme smishing

A diffondere l’allarme smishing ancora una volta è stata la Polizia Postale che, come sempre, grazie al suo ottimo lavoro, riesce a smascherare truffe e proteggere gli utenti. Infatti, la prima arma di difesa contro gli SMS fraudolenti è l’informazione.

Saper riconoscere un SMS ufficiale da uno fasullo è incredibilmente indispensabile per non rischiare di perdere denaro dal proprio conto corrente. Sì, perché il pericolo è proprio questo, che hacker esperti, impossessandosi dei dati sensibili della vittima, riescano a mettere le mani sui loro risparmi.

Ecco il comunicato della Polizia Postale, pubblicato sul suo sito ufficiale: “È in corso una massiva campagna di Smishing ai danni di clienti Digital di Banca Mps con messaggi apparentemente provenienti da Banca Mps. Il messaggio fa riferimento a un dispositivo non autorizzato che risulta essere connesso al conto online per il quale viene richiesto di cliccare sul modulo correlato. Cliccando sul link, l’ignaro utente viene indirizzato su una pagina falsa identica a quella della banca. Continuando nella navigazione sul sito, all’utente viene richiesto di inserire i propri dati bancari con l’obiettivo di utilizzarli fraudolentemente. Si raccomanda sempre di fare molta attenzione ai link indicati nei messaggi e di aprirli solo dopo averne accertato la veridicità della fonte di provenienza“.

Il testo integrale dell’SMS allarma il cliente di Monte Paschi di Siena che un dispositivo non autorizzato risulta connesso al conto corrente online. In questo modo, attraverso il link fraudolento, l’utente rischia di dare in pasto le sue credenziali di accesso ai cybercriminali.

Insomma, non sono solo i clienti di Intesa Sanpaolo a essere vittima di SMS truffa. Occorre tenere gli occhi ben aperti rimanendo sempre informati sulle ultime frodi online.