microsoft-edge-funzionalita-ancora-piu-utile

Microsoft sta lavorando a un aggiornamento per il browser Web Edge che migliora una funzionalità già popolare: le schede in sospensione. Introdotta l’anno scorso con Edge v.88, la funzione di sospensione delle schede aiuta gli utenti a ridurre l’utilizzo della memoria e migliorare la durata della batteria mettendo le schede inattive in uno stato dormiente. Secondo Microsoft, le schede in sospensione utilizzano in media il 37% in meno di potenza di elaborazione e il 32% in meno di memoria.

Con l’ultima versione di accesso anticipato al canale Dev, gli utenti Edge possono optare per la sospensione delle schede dopo un solo minuto di inattività, riducendo al minimo il tempo prima che il risparmio di risorse inizi a diventare effettivo. Come standard, le schede Edge si ‘addormentano’ solo dopo che sono trascorse due ore senza attività.

Microsoft Edge: l’aggiornamento è già disponibile

Per offrire agli utenti una migliore comprensione dei vantaggi in termini di prestazioni, nel frattempo, Microsoft ha anche introdotto la possibilità di visualizzare specifici risparmi di memoria passando il mouse su una scheda inattiva nella parte superiore della finestra del browser.

Le nuove modifiche sono ancora in fase di test tramite il programma di accesso anticipato, ma dovrebbero essere implementate come parte di una build pubblica completa nel prossimo futuro. L’aggiornamento delle schede dormienti in arrivo è solo una piccola parte della più ampia campagna di Microsoft per migliorare le prestazioni di Edge, nel tentativo di distinguere il suo browser dalla concorrenza.

Ad esempio, Microsoft sta sviluppando una nuova modalità di prestazioni per Edge, che funzionerà in combinazione con le schede di sospensione per ottimizzare l’utilizzo di CPU, memoria e batteria e garantire che l’esperienza di navigazione sia il più fluida possibile. Questa nuova modalità dovrebbe arrivare prima della fine dell’anno.