bitcoin-amazon-smentisce-la-notizia-sui-pagamenti-in-crypto-nel-suo-ecommerce

Crolla di nuovo il valore di Bitcoin che scende sotto i 40mila dollari. A fargli fare questo capitombolo la smentita di Amazon sui pagamenti in crypto nel suo eCommerce. Scopriamo insieme tutti i dettagli partendo dalle origine della notizia fino ad arrivare alla dura verità che ha steso Bitcoin. In tutto questo, tra l’altro, abbiamo scoperto che Elon Musk è meno influente del colosso dello shopping online.

 

Bitcoin perde terreno: ecco la smentita di Amazon

Bitcoin perde terreno e al momento della scrittura si trova a quota 33.633 dollari. Un altro duro colpo per gli investitori che pensavano di ottenere qualcosa dalla speculazione di una notizia, smentita qualche ora fa da un portavoce di Amazon.

In pratica erano state diffuse “voci” per cui Amazon, attraverso un annuncio di lavoro, stesse cercando un dipendente esperto in criptovalute e in blockchain. Ovviamente un’informazione simile ha subito dato sfogo alle fantasie più recondite. Ma quello che interessava a Bitcoin era la possibilità futura di poter pagare gli acquisti con le criptovalute.

Questa idea aveva portato nuovamente alle stelle Bitcoin e altre criptovalute che, ormai da mesi, seguivano un trend tristemente ribassista. Nessuna conferma però era arrivata da Amazon, fino a qualche ora fa quando, il colosso dell’eCommerce, ha comunicato che l’informazione è “infondata”.

Ovviamente Amazon non ha escluso e nemmeno negato il suo interesse alle criptovalute, tra cui Bitcoin, ma non sarà certo a fine anno che aprirà ai pagamenti con la moneta digitale. Così il valore della regina delle monete virtuali è di nuovo crollato e questo ha generato una notizia nella notizia.

 

L’influenza di Amazon e Jeff Bezos sulle crypto batte di netto quella di Elon Musk e Tesla

In pratica, Bitcoin era tornato a segnare positivo non solo per la notizia, rivelatasi infondata, su Amazon, ma anche perché Elon Musk e Tesla si erano resi disponibili a una nuova apertura alle crypto per l’acquisto delle loro auto elettriche. Nondimeno la produzione della moneta digitale dovrà prima convertire l’attuale processo in eco friendly.

Nonostante ciò, la smentita di Amazon, il colosso di Jeff Bezos, ha dato una steccata a Bitcoin che, infischiandosene dei tweet di Elon Musk, è di nuovo caduto rovinosamente. Di conseguenza Musk e la sua Tesla non sono bastati a tenere a galla la crypto, risultando così meno influenti del loro più acerrimo nemico.

Intanto Amazon è sotto i riflettori per una frase infelice del suo fondatore in merito alla prima gita nello Spazio. Davvero una caduta di stile che però non gli farà perdere di certo capitale e potere.

FONTEAnsa.it