Postepay: la nuova truffa phishing arriva con il messaggio di luglio

Tutti coloro che spesso danno credito alle varie truffe, non sapendo ovviamente che siano tali, tramite il web, rischiano davvero grosso. Tutto ciò avviene perché ormai tutto viene creato in maniera perfetta, rassomigliando perfettamente magari una comunicazione da parte di un’azienda. In questo caso anche le banche stanno subendo l’ondata delle truffe phishing, quelli che fingono in poche parole di provenire come comunicazione ufficiale da parte delle filiali ma che in realtà vogliono solo entrare sui conti correnti altrui.

Soprattutto gli utenti Postepay stanno subendo questa situazione, la quale ultimamente si sarebbe verificata con un nuovo messaggio. Ecco come è strutturato il nuovo messaggio a cui dovete stare attenti.

 

Postepay: questo è il messaggio a cui tutti devono prestare massima attenzione

Gentile Cliente,
Siamo spiacenti di informarvi che abbiamo deciso di sospendere le vostre operazioni sul nostro sito e sulla vostra carta poichè avete ignorato la precedente richiesta di conferma della vostra identità e di attivazione dei servizi DSP2 che è ormai la norma europea.
Per poter riutilizzare la sua carta si prega di confermare le informazioni rilasciate sul nostro sito al momento della sua registrazione.
La procedura può essere completata cliccando sul link sottostante, che la porterà sul nostro sito nella sezione dedicata alle verifiche.
L’aggiornamento di un giorno obbligatorio.
Ti ringraziamo in anticipo per il tempo che ci dedicherai.
Per iniziare:
  CLICCA QUI  
Le ricordiamo che finché la verifica non viene effettuata, lei non sarà in grado di :
  • Effettuare prelievi al bancomat o su POS.
  • Effettuare ricariche.
  • Effettuare pagamenti online o su POS.
  • Effettuare bonifici bancari .