covid-19-potrebbe-arrivare-un-nuovo-vaccino-spray-economico

Sebbene il Covid-19 continui a diffondersi e le varianti siano sempre più fondamentali per trovare soluzioni adatte a eliminare definitivamente questo virus, gli scienziati non si sono arresi. Continuano infatti gli studi come se fosse il primo giorno con una marcia in più: il vantaggio esperienziale. Prosegue infatti la ricerca a nuove formule per combattere il Covid-19. A breve potrebbe arrivare un nuovo vaccino spray economico. Ecco i dettagli di questa alternativa vaccinale che potrebbe rivelarsi una soluzione interessante.

 

Covid-19: il vaccino spray economico ha una particolarità molto interessante

Fa notizia sentire che è allo studio un vaccino spray anti Covid-19. Tuttavia la vera novità sta nella tecnologia in esso contenuta e che potrebbe anche essere inoculata tranquillamente per via sottocutanea.

Parliamo dei fagi, meglio definiti come batteriofagi. Si tratta di virus che si concentrano esclusivamente sull’infezione dei batteri. Sfruttando questi ultimi si replicano diffondendosi senza creare alcun danno, essendo innocui al genere umano.

La particolarità di questo nuovo vaccino è che gli scienziati hanno dotato la superficie di questi fagi in parte con Covid-19. Tecnicamente, sarebbero “contaminati” dalla proteina spike del Sars-Cov-2.

Una volta inalati, grazie allo spray, questi batteriofagi specificatamente modificati, inducono il sistema immunitario del soggetto a reagire contro il Covid-19 come se fosse stato attaccato. Il risultato di questa nuova formulazione è la capacità di produrre così tanti anticorpi da essere incredibilmente avversa al Coronavirus.

 

Cosa dicono gli esperti

Tale ricerca e i relativi risultati sono stati pubblicati, e quindi disponibili a chiunque, sulla rivista scientifica Proceedings of the National Academy of Sciences, alias PNASNews. Gli scienziati inoltre sostengono che questo sia un approccio valido “per lo sviluppo di un nuovo prototipo di vaccino” anti Covid-19.

Questo particolare vaccino ha diversi punti forza, non solo economici, ma anche strategici e risolutivi:

  • primo fra tutti la facilità con cui può essere modificata la proteina Spike così da seguire il corso delle varianti del Covid-19 ed evitare l’inefficacia;
  • il secondo aspetto riguarda la sua resistenza. Infatti questo vaccino non si lascia influenzare dalla temperatura ambientale;
  • infine il terzo aspetto riguarda la semplicità con cui può essere prodotto che riduce di molto i costi di questo vaccino anti Covid-19, sia esso in formula spray o da inoculare.

Grazie a tutto questo, forse, non dovremo più chiederci quale fra i vaccini sia più efficace contro la Delta o altre varianti.

FONTEWired.it