Bonus in busta paga per coloro che si vaccinano: scoppia la polemica

L’argomento che di certo sta tenendo banco più di tutti in questo momento è quello che riguarda i vaccini e la pandemia. Chiaramente gli utenti esprimono le loro perplessità, anche se comunque il processo vaccinale sembra ormai ben avviato con ottimi risultati.

Si può cifra inoltre da giorni di un bonus in busta paga per coloro che si vaccinano, soluzione che avrebbe scatenato non poche polemiche verso questa sorta di regalo che verrebbe concesso a tutti gli obiettori. Il riferimento è infatti a tutti gli operatori sanitari che fino ad ora hanno scelto di rinunciare. La maggior parte delle persone che quindi ha a cuore la situazione si oppone a questa sorta di bonus che viene dato in busta paga una tantum, il quale non sarebbe poi così alto. Si tratterebbe infatti di soli 23 €, almeno secondo quanto riportato dalle fonti ufficiali.

 

Bonus in busta paga a chi si vaccina: è grande polemica verso i no vax

Mentre si parla di incentivi per far vaccinare quante più persone possibili in estate, monta la polemica in merito al bonus in busta paga per coloro che si vaccinano. Sarebbero infatti in tanti ad opporsi al regalo in busta paga per coloro che si dimostrano abbastanza restii a farsi somministrare il vaccino. Attualmente c’è anche il problema degli insegnanti e del personale tecnico ed amministrativo, dove circa 215.000 lavoratori del comparto scuola risulterebbero attualmente sprovvisti di copertura vaccinale. Proprio per questo ora i cittadini si chiedono se prossimamente sarà previsto un bonus in busta paga anche per questa categoria.