blank

Nonostante in questo momento il calcio vada a gonfie vele per quanto riguarda la programmazione estiva vista la presenza degli europei di calcio, il pubblico già pensa alla prossima stagione in arrivo. Il campionato di Serie A TIM infatti sarà pieno di sorprese E nessuno intende perdersene neanche uno spezzone. Proprio per questo oltre a valutare i classici abbonamenti dei vari licenziatari, molte persone stanno pensando a come fare per aggirare ancora una volta le regole. Per questo ci sta pensando alla pirateria e ai classici abbonamenti IPTV, quelli che ormai sono ogni giorno obiettivo per la Guardia di Finanza.

L’uso delle VPN ha contribuito alla crescita di questi servizi. Sfruttata in modo legale, una VPN è un servizio consigliatissimo e facile da usare essendo protetti in rete, e che se usato con i più noti servizi di streaming (Netflix, Amazon Prime Video) da accesso a cataloghi più vasti. NordVPN, la migliore VPN attuale, offre un ottimo servizio ed è in offerta con un prezzo scontatissimo.

 

IPTV: gli utenti credono di risparmiare ma potrebbe arrivare una dura stangata per tutti

Usare la pirateria oggi può sembrare molto comodo per coloro che vogliono pagare poco avendo tutto. Allo stesso tempo, essendo qualcosa che va contro ogni canone della legge, si potrebbe incappare in problematiche senza fine. La legge stessa infatti è vigile sul fenomeno, e ora non ci sono modi per evitare verdetti molto duri. Tutti gli utenti che dovessero essere beccati ad utilizzare un abbonamento di tipo IPTV, potrebbero ricevere una multa che andrà da 1000 € a salire. Coloro che invece vengono e gestiscono il servizio, rischiano di dover pagare una sanzione da 2000 a 25.000 €. Proprio in virtù di questi possibili risvolti, probabilmente anche i più cocciuti dovrebbero capire che sottoscrivere un abbonamento legale sarebbe la miglior cosa.