Apple, Intel, SoC, TSMC, iPhone 14, iPhone 13

Il 2022 potrebbe essere l’anno del debutto ufficiale dei System-on-Chip realizzati con processo produttivo a 3nm. I primi produttori ad utilizzare i SoC di nuova generazione potrebbero essere Apple e Intel.

Le due aziende infatti hanno stretto un accordo con TSMC per la realizzazione dei microprocessori. Secondo un nuovo report, Apple utilizzerà il nuovo SoC a partire dal 2022 e il primo device a sfruttare il salto generazionale sarà iPad Pro.

Il passaggio dal processo produttivo dai 5nm ai 3nm rappresenterà un grande cambiamento sia per l’architettura dei processori ma soprattutto per quanto riguarda le performance. Stando alle stime iniziali, possiamo aspettarci un incremento delle prestazioni di circa il 15% ma con una riduzione dei consumi fino al 30%. Questa combinazione renderà i device più potenti ma meno assetati di energia.

 

Apple e Intel puntano sui SoC realizzati con processo produttivo a 3nm

Se il lancio del nuovo iPad Pro dovesse soddisfare le aspettative di Apple, possiamo aspettarci che il SoC a 3nm potrebbe arrivare anche su altri dispositivi. Ci aspettiamo quindi che anche la famiglia iPhone potrebbe sfruttare processori basati sulla nuova tecnologia e alzare ulteriormente l’asticella delle performance.

In maniera simile a quanto in programma da Apple, anche Intel sembra intenzionata a puntare tutto sul cambio generazionale della tecnologia. Il produttore americano sta lavorando al lancio dei nuovi processori basati sul nuovo processo produttivo.

La fase di test è già stata avviata e ci aspettiamo l’annuncio nella seconda metà dell’anno. Nello stesso periodo è previsto anche l’inizio della produzione delle soluzioni destinate alla vendita. Non resta che attendere maggiori dettagli che certamente non tarderanno ad arrivare.