auto-usata-guida-alle-truffe-piu-comuni-per-non-acquistare-un-catorcio

Acquistare un’auto usata potrebbe rivelarsi l’affare della vita oppure il peggior incubo dal quale risvegliarsi al più presto. Ecco perciò una guida alle truffe più comuni per evitare la seconda possibilità e non ritrovarsi dopo qualche giorno con un catorcio fra le mani. Ad aiutarci in questo una ricerca condotta da carVertical, la piattaforma più completa di cronologie auto usate. Dati completi che arrivano da tutta Europa, inclusa l’Italia.

 

Truffe comuni quando si acquista un’auto usata

Vediamo insieme quelle che, secondo lo studio di carVertical, sono le truffe più comuni utilizzate da chi vende un’auto usata. Ovviamente viste dal punto di vista dell’acquirente si trasformano in utili consigli per non avere brutte sorprese future.

Scopriamo quali sono quindi le truffe a cui prestare attenzione, quelle che mietono più vittime. Tenendole a mente o ripassandole prima di acquistare un’auto usata risparmierete perdita di tempo e spreco di soldi.

 

Danni precedenti all’acquisto

Incredibile, ma vero, carVertical ha scoperto che il 31% delle vetture esaminate avevano subito danni precedenti all’acquisto. In pratica il nuovo acquirente, pensando di aggiudicarsi un’auto immacolata, si ritrova con un’auto in precedenza danneggiata. In pratica vecchi incidenti, riparazioni importanti e graffi poco visibili, solo per citarne alcuni.

Occorre perciò fare tutte le domande del caso prima di acquistare un’auto usata. Questo per scoprire se quella vettura, che tanto piace, ha subìto in precedenza gravi incidenti che, con il tempo, potrebbero causare problemi nonostante le dovute riparazioni.

 

Noleggio a lungo e a breve termine

Un altro dato, che un utente medio non potrebbe mai immaginare, è che quell’auto usata tanto bella e tanto nuova prima era una vettura destinata al noleggio. Fosse a lungo termine, poco male, ma se si trattasse di un noleggio a breve termine immaginate quante persone avranno guidato quella vettura. Forse senza nemmeno troppa accortezza.

In diversi casi addirittura si tratta di taxi. Il rischio quindi è quello di scegliere un auto usata che, invece di essere fresca e ben tenuta, è molto usurata e ha già percorso parecchi chilometri, magari nemmeno dichiarati.

 

Auto usata: la piaga dei chilometri manomessi

Un’altra delle truffe più comuni e molto diffusa è la piaga dei chilometri manomessi. Non è così impossibile e nemmeno difficile imbattersi in un’auto usata alla quale sono stati ridotti i chilometri realmente percorsi.

Secondo i dati di carVertical questo succede nel 16.7% dei casi. Un modo per riconoscere questa truffa è osservare bene l’usura di volante e cambio. Una pratica perseguibile penalmente, tuttavia molto in voga tra diversi concessionari poco raccomandabili.

Insomma scegliere bene è di fondamentale importanza perché il risparmio non si vede il giorno dell’acquisto, ma in futuro. Un’ottimo connubio è acquistare una buona auto usata e scegliere la migliore assicurazione auto per rapporto qualità-prezzo.

FONTEMotori Online