Postepay e truffe phishing: cosa può succedere al conto corrente di chi ci casca

Riuscire a compiere delle operazioni finanziarie semplicemente dal proprio divano di casa è ormai una manna dal cielo per tutti. Visto anche il sovraffollamento degli uffici postali oltre che di qualsiasi altro posto in questo periodo, tutti coloro che sono dotati di una carta di credito, di debito o prepagata potranno beneficiare di servizi online.

Tra i più avvantaggiati ci sono gli utenti che possiedono una Postepay, carta ormai famosissima su tutto il territorio. Si tratta anche del supporto più diffuso in assoluto, dal momento che sono milioni gli utenti a possederla. Allo stesso tempo anche i truffatori si sono adeguati, scegliendo di inoltrare tentativi di phishing proprio a nome della Postepay. In questo modo i malviventi sapranno di riuscire a cogliere in fallo quante più persone possibili. Obiettivo finale sarà sempre lo stesso ovvero quello di svuotare i conti correnti facendo credere che il messaggio provenga dalla filiale di appartenenza.

 

Postepay: questo nuovo tentativo di phishing arriva scritto così

Gentile utente

Con la presente email, ti informiamo che la tua utenza e le funzioni del tuo conto Intesa sono state temporaneamente disabilitate. Abbiamo applicato queste restrizioni sul tuo conto perchè hai raggiunto una soglia di attività che richiede la verifica obbligatoria di alcune delle tue informazioni

Non potrai più prelevare denaro o effettuare pagamenti con la tua carta se non procedi con l’aggiornamento del tuo profilo Online Banking.

Puoi effettuare l’aggiornamento del tuo profilo sul nostro sito, cliccando sul link seguente:

LINK: AREA CLIENTI POSTEPAY

Ti ringraziamo per la tua collaborazione!

Assistenza Clienti Postepay