Ripuliamoci Challenge: arriva la sfida in favore dell'ambiente

La natura viene perennemente presa di mira da soggetti noncuranti che passano il loro tempo ignorandone l’importanza. Fortunatamente esistono delle iniziative nate per ripulire le città dai rifiuti abbandonati: in questo caso Udine. In vista della maxi giornata ecologica (sabato 29 maggio), le varie sezioni del Gruppo Ana di Udine che hanno deciso di aderire, insieme a Net, all’iniziativa denominata ‘ripuliAMOci challenge’, riporteranno la città alla sua natura d’origine. 

Grazie alla scelta di Valentina Martinis, presa ieri a palazzo d’Aronco, in collaborazione con il sindaco Fontanini, i volontari sono scesi in campo con guanti, sacchetti e pinze telescopiche prensili. L’iniziativa durerà dalle 10 della mattina alle 17 del pomeriggio e vedrà partecipi ben dieci grandi gruppi in otto i punti di incontro.

RipuliAMOci challenge: come si suddividerà l’iniziativa?

Si partirà da Piazza Primo Maggio (gli abitanti del centro storico e le penne nere del gruppo Udine centro); del parcheggio di via Bariglaria se ne occuperanno i residenti e gli alpini di Godia; al parco Peter Pan di via Pietro di Brazzà gli alpini del Gruppo Udine sud e i cittadini di Baldasseria; le penne nere e i residenti di Sant’Osvaldo si ritroveranno in via Zugliano, nei pressi della casetta dell’acqua; alpini e udinesi dei Rizzi si ritroveranno nell’omonima piazza del quartiere; In via Torino, invece, nel parcheggio del campo sportivo di Paderno, avverrà il raduno degli alpini e dei friulani che abitano a Udine Nord.

Per quanto riguarda il Gruppo Ana Udine Est, ci saranno 2 punti d’incontro: il primo si terrà alla chiesa Sacro Cuore di via Cividale, il secondo nel parcheggio del campo sportivo di Laipacco, vicino alla casetta dell’acqua. Per chi invece risiede a Cussignacco, dovrà presentarsi in piazza Papa Giovanni XXII o all’incrocio tra via San Ulderico e Badasseria.

Chi vorrà partecipare dovrà mandare una mail entro il 28 maggio a info@ripuliamoci.com con scritto: “partecipo all’evento di Udine”, specificando il quartiere in cui si opererà e inserendo i nominativi.