Elon Musk, Tesla, Space X, Netflix, AppleLa posizione di Elon Musk di uomo più ricco al mondo è ormai in bilico. Tesla non accetta più pagamenti in bitcoin. Questa dichiarazione di Musk – in quanto CEO dell’azienda – ha fatto precipitare le sue fortune del 24% rispetto a gennaio.

Musk da marzo occupa anche il secondo posto nella classifica Bloomberg – Billionaires Index. Di recente è stato superato da Bernard Arnault, presidente del più grande gruppo mondiale di beni di lusso LVMH. Tesla ha subito un calo del valore delle sue azioni del 2,2% oltre al crollo del 15% della scorsa settimana, in linea con i crolli di molte aziende tech.

La ricchezza di Arnault, a capo del conglomerato di lusso francese Moët Hennessy – Louis Vuitton, era fissata a 161 miliardi di dollari, solo dietro Bezos che vanta una fortuna di 190 miliardi di dollari. Mentre la ricchezza di Musk ammontava a 160,6 miliardi di dollari. Elon Musk era già al terzo posto nell’elenco su Forbes da metà aprile, ma deteneva ancora il secondo posto nell’indice Bloomberg Billionaires.

Elon Musk: sempre più incerto il suo titolo di uomo più ricco al mondo

Gli investitori sembrano più ottimisti da quando Musk è diventato pubblicamente più scettico sul bitcoin. Inizialmente ha suggerito che Tesla avrebbe potuto vendere le sue vaste partecipazioni in bitcoin, facendo precipitare la criptovaluta fino al 15% la scorsa settimana, come accennato poco fa. In seguito ha negato, il che ha aiutato il prezzo a stabilizzarsi ma non abbastanza.

Musk ha anche annunciato che sta lavorando per migliorare l’efficienza delle transazioni. “Per chiarire le speculazioni, Tesla non ha venduto alcun Bitcoin”, ha dichiarato Musk in un commento su Twitter. Il suo chiarimento è arrivato dopo che il prezzo del bitcoin e di altre criptovalute è precipitato per il suo commento inacidito. La decisione di non affidarsi più alle criptovalute è una conseguenza delle preoccupazioni emerse sull’impatto ambientale delle criptomonete.

La ricchezza del 49enne è precipitata a circa 9,1 miliardi quest’anno, il che rappresenta il calo più elevato tra i miliardari statunitensi secondo l’indice su Bloomberg. È anche diventato la persona più ricca del mondo a gennaio per un breve periodo, dopo che le azioni di Tesla sono aumentate di quasi il 750% lo scorso anno nonostante la pandemia. Ha superato per la prima volta il co-fondatore di Microsoft Bill Gates.