whatsapp

Con l’arrivo del nuovo aggiornamento WhatsApp l’app si popola con funzioni nuove tra cui quella relativa al sistema di pagamento in-app che trasforma le chat in una sorta di ATM sempre disponibile. La notizia è stata diffusa da Facebook che sicuramente non ha intenzione di rimanere indietro rispetto al rivale Telegram forte del nuovo update che raggruppa una serie di interessanti novità tra cui gli e-payments 2.0. Ecco quali sono le ultime news.

 

WhatsApp come un ATM: arrivano i pagamenti in-app per tutti

La funzione in arrivo su WhatsApp Messenger potrebbe risultare parecchio comoda per tutta una serie di utenti. Si potranno inviare e ricevere soldi senza preoccuparsi di recarsi allo sportello o accedere alle feature online dei vari portali disponibili. Amici e familiari in difficoltà economica potranno trovare supporto grazie a questa nuova possibilità attualmente confinata al Brasile ed all’India. Presto sarà disponibile a livello globale grazie ad un attesissimo update per WhatsApp che estenderà tale possibilità anche alle attività commerciali.

L’obiettivo – stando al parere degli esperti del settore – è quello di realizzare un hub di pagamento che consenta di apprezzare simili funzioni anche in UK, Spagna e Messico. Tutto dipenderà dall’evolversi dal tasso di utilizzo della clientela e dalle disposizioni in merito all’update della policy dati sugli utenti. L’unica modifica rispetto all’utilizzo standard previsto si corrisponde al trasferimento dei dati a Facebook allo scopo di favorire il rapporto azienda-cliente. Questo sembra essere un ulteriore indizio.

Detto in breve saremo soggetti al controllo degli accessi, all’indicazione in chiaro della foto profilo e del nome comprensivo di descrizione ed indirizzo IP da cui ci si collega nonché gruppi cui siamo iscritti ed invitati, termini di servizio e contatti bloccati. Tutto tranne i messaggi scambiati sarà oggetto di supervisione con un novero di info a disposizione del social network che sta inducendo molti a mollare la presa.