WhatsApp: le motivazione per cui gli utenti sono in calo, migliaia di account chiusi

WhatsApp rappresenta una certezza per tutte quelle persone che di giorno in giorno desiderano mettersi in contatto con amici, parenti, conoscenti. Durante l’ultimo periodo però, in alcune circostanze, la piattaforma di messaggistica è passata in secondo piano a vantaggio di altri servizi come Zoom, Microsoft Teams e Google Meet.

 

WhatsApp e lo sguardo a Zoom: in arrivo il tool per le riunioni online

Zoom, Microsoft Team e Google Meet si sono create un loro bacino di utenza, proprio nel corso del periodo pandemico. Con le attività di smart working e di didattica online, molte persone in giro per il mondo hanno utilizzato queste app per le riunioni a distanza.

Il tool per le riunioni a distanza è uno delle possibili prospettive future anche di WhatsApp. Non è un mistero che gli sviluppatori della chat stanno pensando a questa novità da integrare per il servizio desktop WhatsApp Web.

L’obiettivo del team di WhatsApp è quello di rendere la piattaforma sempre più speculare a Zoom e servizi vari. In pratica, attraverso l’estensione desktop, con i semplici profili di WhatsApp, gli utenti potrebbero presto dar vita ad una serie di riunioni virtuali. In tal mondo, la chat di messaggistica si avvicinerebbe ad una nuova platea di pubblico, superando anche l’attuale sistema delle videochiamate.

La novità di WhatsApp potrebbe riguardare tanto gli account Business, quanto gli account semplici. Gli sviluppatori pensano a tale iniziativa anche per contrastare Telegram o Signal, app in forte ascesa. L’arrivo di nuove soluzioni sarebbe strategico per creare un gap ancora più consistente con i servizi rivali.