IPTV: Guardia di Finanza e multe enormi, ecco i rischi per chi guarda Sky gratis

La scelta dell’IPTV è ancora una volta strategica per quella fascia di appassionati di calcio e sport che, ad esempio, da prossimo anno desiderano guardare tutte le partite della Serie A su DAZN e la Champions League su Sky. Con la divisione dei diritti tv, lo streaming illegale diventa ancora più allettante. Come noto l’IPTV assicura fonti di risparmio a tutti i clienti rispetto agli abbonamenti regolari alle pay tv.

 

IPTV, la Serie A gratis non è un buon affare per i clienti

Gli utenti devono prestare molta attenzione però anche alle truffe. Tutti coloro che si confrontano con offerte IPTV su Telegram o WhatsApp, possono pagar cara la loro fiducia. A tante persone infatti hanno pagato a sconosciuti quote per abbonamenti IPTV, senza ricevere alcun servizio in cambio.

L’IPTV può portare a delle sanzioni non trascurabili, anche sotto un punto di vista giuridico. In questo caso, il costo previsto per una sanzione amministrativa arriva sino ai 30mila euro, mentre per i casi più gravi è anche prevista la reclusione sino a tre anni.

Lo streaming IPTV non è conosciuto oggi solo ed esclusivamente per i pezzotti. Una parte del pubblico per guardare gli eventi su Sky o DAZN si affida anche ai canali VPN. Questa tecnologia di per sé è un strumento legale e rappresenta una soluzione ideale per i clienti al fine di navigare protetti in rete. Le VPN usate inoltre con i più noti servizi di streaming (Netflix, Amazon Prime Video) da accesso a cataloghi più vasti. NordVPN, la migliore VPN attualmente in rete, offre un ottimo servizio ed è in offerta con un prezzo scontatissimo.