bitcoin-criptovalute-caduta-valore-cina
Bitcoin – Source: Bloomberg

Chiunque abbia comprato di recente dei Bitcoin, o delle criptovalute in generale, oggi si sarà svegliato con del mal di testa a guardare il proprio investimento scendere. Il giorno è iniziato nel peggiore dei modi ed è solo continuato a peggiorare ulteriormente. Un profondo rosso mai visto in termini di valori assoluti ed è sceso a poco più di 30.000 dollari a token poco prima di un rimbalzo timido in alto.

Ovviamente la caduta dei Bitcoin ha trascinato dietro tutto il resto e anche le altre criptovalute hanno visto un crollo che non si era mai visto. Se si parla degli Ethereum, come la seconda criptovaluta più importante, la perdita è di oltre 40%. Tutti questi segni rossi hanno portato gli investitori a scappare, ma il motivo iniziale è da attribuire alla Cina.

 

Bitcoin in profondo rosso: l’ombra della Cina

Se anche viene facile accusare Elon Musk, che nelle ultime settimane ci si è messo di impegno per farsi odiare dai possessori di Bitcoin, a questo giro ci ha pensato la Cina a scuotere il mercato con le sue grosse mani. Sostanzialmente il governo del paese ha portato ulteriormente avanti la campagna per limitare le attività delle criptovalute e non a caso, ma per poter lanciare a breve la propria moneta virtuale.

La situazione è ancora in divenire e potrebbe succedere di tutto nelle prossime ore, da rimbalzi verso l’alto a ulteriori crolli. In un modo o nell’altro, in molto perderanno molti soldi e altri potrebbero riuscire a guadagnarne un po’. A capire dove tutto questo porterà allora si può veramente portare a casa molto.