WhatsApp e il messaggio improvviso di ritorno a pagamento

I profili attivi su WhatsApp sono costantemente bersagliati da messaggi pericolosi e minacce per la propria sicurezza. Le insidie della piattaforma non giungono soltanto dai messaggi testuali, ma anche da altri elementi del proprio account come, ad esempio, la foto profilo.

 

WhatsApp, foto profilo, account rubati e tutti i rischi per la privacy

Non tutti sanno che, con un cattivo utilizzo della propria foto profilo, gli utenti di WhatsApp mettono costantemente a rischio la propria privacy. Laddove in possesso di alcuni malintenzionati, l’immagine copertina potrebbe provocare dei furti d’identità o anche la creazione di profili fasulli.

malintenzionati sfruttano a loro vantaggio una serie di tecniche collaudate per creare difficoltà al prossimo. Per creare un profili fake, basta una semplice foto rubata dall’account di un utente poco accorto. Da tale dinamica si evince un rischio ancora più alto per gli utenti, con il possibile furto della propria identità digitale.

WhatsApp in questo senso continua ad essere distante dalle regole proposte da altri social o piattaforme di messaggistica. A differenza di Facebook o anche di Instagram, gli utenti possono guardare a schermo intero le foto profilo di sconosciuti e da qui anche scattare screenshot veloci.

Ogni account deve guardare alla propria privacy con grande attenzione. Una possibile soluzione per evitare problemi futuri su WhatsApp potrebbe essere quella di nascondere la foto profilo ad eventuali contatti non memorizzati in rubrica, utilizzando le opzioni che il servizio mette a disposizione nel menù Impostazioni. In alternativa è anche possibile eliminare in via definitiva l’immagine copertina.