pfizer-effetto-collaterale-vaccino

I vaccini Covid-19 possono causare diversi effetti collaterali, la maggioranza dei quali non sono per nulla pericolosi. Purtroppo non sono evitabili anche se c’è uno in particolare che invece si può. Il motivo è che il trattamento in sé va a interagire con altro causando la reazione avversa. Nello specifico si parla del vaccino di Pfizer con i filler estetici.

L’EMA ha già individuato questo effetto collaterale e lo hanno confermato in seguito a una analisi approfondita dei dati arrivati negli scorsi mesi sul vaccino di Pfizer. I sospetti si sono concretizzati, ma ancora una volta c’è da sottolineare come non c’è nessuno rischio, anche nel momento in cui l’effetto compare, ma si può evitare.

In sostanza, il vaccino di Pfizer, se preso in concomitanza con dei filler estetici, può portare a un gonfiore anomalo della faccia. È evidente che le sostanze di tali trattamenti estetici vanno a interagire con quelli del vaccino e scatenando anche il sistema immunitario.

 

Pfizer: l’effetto collaterale evitabile

Parte della dichiarazione dell’EMA su questo effetto collaterale di Pfizer: “Dopo avere esaminato tutte le evidenze disponibili, compresi i casi segnalati al database europeo dei sospetti effetti collaterali. Riteniamo almeno una ragionevole possibilità di associazione causale tra il vaccino (Pfizer) e i casi segnalati di gonfiore del viso in persone con una storia di iniezioni con filler dermici.”

Si tratta finora di un effetto collaterale associato soltanto al vaccino di Pfizer. Non sembra essere stato segnalato anche con Moderna, il vaccino più simile al suddetto visto che utilizza la tecnologia mRNA.