covid-19-effetto-collaterale-donne-vaccini
Photo by Sam Moqadam on Unsplash

Per ora l’effetto collaterale più noto dei vaccini è quello di coaguli di sangue che riguardano i vaccini Covid-19 di AstraZeneca e Jenssen, ma non sono gli unici. Ce ne sono altri poco seri che vengono a malapena presi in considerazione. Recentemente ne è stato indentificato un altro un po’ particolare.

Secondo diverse centinaia di segnalazioni di donne negli Stati Uniti, dopo la somministrazione dei vaccini Covid-19 ci sono sono stati dei cambiamenti nei cicli mestruali. Nello specifico si parla di periodo più lunghi e abbondanti con a volte anche delle tempistiche completamente diverse da quelle sempre avute.

 

Covid-19: un effetto collaterale tutto femminile dei vaccini

Le parole del dottor Akshat Jain, ematologo della Loma Linda University of Medicine: “La reazione infiammatoria è stata notata con il vaccino Covid-19. Lo sappiamo perché molti, incluso me stesso dopo il secondo vaccino, hanno sviluppato alcuni lievi sintomi influenzali. Quell’infiammazione ha un potenziale o potenzialmente può modulare la risposta degli estrogeni, che potrebbe essere il collegamento tra alcune donne che hanno periodi pesanti dopo il vaccino.”

Se per certi versi potrebbe essere preoccupante questo cambiamento. Secondo gli esperti si tratta di un effetto collaterale transitorio, come può essere un po’ di febbre dopo il vaccino Covid-19 o come il dolore al braccio. È il sistema immunitario che si adegua, una sovraregolazione di cui però non c’è spaventarsi. In sostanza non risulterebbe essere permanente e poco dopo, anche se cambia da individuo a individuo, dovrebbe risolversi da solo. Detto questo, se si soffre di forti emorragie sarebbe il caso di consultare il proprio medico.