Blocco 181: arriva la nuova serie tv di Salmo realizzata dai registi di Suburra e Gomorra

Inutile girarci attorno, Suburra si è conclusa ormai da mesi e a dare la conferma è stato lo stesso Giuseppe Capotondi. Ma, come si suol dire, “chiusa una porta si apre un portone”, dunque le notizie sul futuro dopo Suburra sembrano essere piuttosto positive. È infatti in arrivo una nuova serie tv che ha come protagonista il giovane rapper Salmo e che prende il nome di Blocco 181. Secondo alcune voci, questo sarà il sequel di Suburra e Gomorra. 

Blocco 181: dopo la fine di Suburra, finalmente arrivano le buone notizie

Ad ogni modo, anche per questa bisognerà attendere la prossima estate, dopodiché sarà disponibile su Sky, non più su Netflix (come accadeva con Suburra)

Per quale ragione Blocco 181 è considerata “il sequel di Suburra e Gomorra”? Semplicemente perché le 3 serie tv sono frutto delle menti degli stessi registi. Capotondi annuncia: “In Blocco 181 racconteremo una storia in cui i personaggi non fanno quello ci si aspetta da loro. In un mondo in cui si naviga a vista, in cui spesso l’orizzonte è coperto dalla nebbia, è impossibile seguire perfettamente la riga di mezzeria. I nostri protagonisti fanno di tutto per emanciparsi dalle famiglie, dai costrutti sociali, da loro stessi: un po’ per ambizione, per innamorarsi, o per guadagnare potere. Per cercare di essere felici. Ecco perché sono molto contento di far parte del team creativo di Blocco 181. Con Ciro Visco e Matteo Bonifazio, insieme alla produzione Sky Studios, stiamo immaginando e vogliamo realizzare una favola nera in cui domini l’inaspettato dell’animo umano: ciò che per me, da regista, è più interessante raccontare“.