WhatsApp: da febbraio tanti smartphone non possono più usare l'app

Pur trovandosi in condizione di favore rispetto a tante altre realtà che trattano il proprio ambito o magari altri affari in maniera fiorente, WhatsApp non può di certo esimersi dal risolvere alcune problematiche. La nota applicazione di messaggistica è infatti soggetta a costanti rinnovamenti, i quali arrivano grazie all’introduzione di nuovi aggiornamenti pensati e messi a punto dagli sviluppatori.

L’obiettivo è rendere la piattaforma sempre più fluida ma soprattutto innovativa dal punto di vista delle funzionalità. La questione riguarda però gli smartphone supportati, i quali fanno parte di una folta lista che comprende tantissimi nomi. Ogni anno WhatsApp decide di rivedere proprio tale elenco, in modo da trovare tutti i dispositivi che potrebbero non sopportare al meglio i nuovi aggiornamenti. Per rendere questi ultimi funzionari, bisognerebbe infatti avere uno smartphone provvisto di alcuni requisiti fondamentali. Proprio per questo ogni mese di febbraio WhatsApp decide di eliminare dalla lista di supporto numerosi dispositivi ritenuti obsoleti. Anche questo 2021 dunque ha mietuto alcune vittime illustri tra gli smartphone che prima potevano servirsi della celebre app.

 

WhatsApp: questi dispositivi non potranno più utilizzare la piattaforma

E’ ormai risaputo da diversi giorni: tutti gli iPhone 4 o modelli precedenti ma anche ad un lungo elenco di smartphone di casa Android. Fra questi spicca di certo anche il celebre Galaxy S2 così come Huawei Ascend P1 ed il Motorola Droid RAZR. In basso trovate una rapida lista con i modelli più iconici che abbandoneranno la celebre app di messaggistica istantanea:

  • iPhone 4
  • Samsung Galaxy Note 3
  • Sony Xperia Z1
  • HTC One M7
  • Motorola Moto X
  • Xiaomi Mi 3
  • Huawei Ascend P1
  • Huawei Ascend P1 s