La funzione di autoeliminazione dei contenuti multimediali sull’applicazione di messaggistica istantanea WhatsApp sta per arrivare. Si tratta quasi di un sogno, essendo una funzione desiderata da moltissimi utenti.

La versione WhatsApp Beta 2.21.9.3, appena rilasciata sul Play Store, sta introducendo a livello di codice la possibilità di inviare contenuti multimediali (foto e video) che si auto distruggeranno dopo la prima visione. Scopriamo insieme i dettagli.

 

WhatsApp: come funzionerà l’autoeliminazione dei contenuti multimediali

Come spiega il promemoria che comparirà al primo utilizzo, gli utenti di WhatsApp potranno inviare foto e video privati con la certezza che non potranno essere visti più volte. In realtà, come accade troppo spesso, WhatsApp fa le cose a metà, ricordando agli utenti che il destinatario potrà comunque effettuare uno screenshot dell’immagine o del video ricevuto, vanificando di fatto lo scopo di questo tipo di messaggi.

È dunque chiaro che WhatsApp non ha alcuna intenzione di disabilitare la funzione di screenshot/cattura video di questo particolare tipo di contenuti, una decisione che lascia quantomeno perplessi. È pur vero che per ovviare al problema degli screenshot è sufficiente scattare una foto allo schermo del telefono, ma bloccare lo screenshot poteva comunque essere una buona idea.

Al momento la funzione non è attivabile, ma sarà resa disponibile, come sempre a partire dagli iscritti alla versione beta, nel corso dei prossimi mesi. Non ci resta che attendere per scoprire più avanti maggiori dettagli, noi ovviamente vi terremo informati!