smartphone

Come ben sappiamo, gli smartphone sono ormai diventati troppo importanti per la nostra quotidianità. Infatti, milioni di utenti fanno davvero di tutto con questi dispositivi. Una cosa molto curiosa è che ci sono molti smartphone del passato che, nonostante non avessero tutte le funzioni che hanno i dispositivi di oggi, sono rimasti nel cuore delle persone e non solo: possono valere ancora oggi un mucchio di soldi.

Infatti, ci sono migliaia di collezionisti che farebbero veramente qualsiasi cosa per riuscire ad ottenere anche uno solo dei modelli che andremo ad elencare a breve. Questo perché, come detto prima, possono valere molto denaro, anche grazie alla loro rarità. Scopriamo di seguito quali sono gli smartphone antichi che valgono una fortuna.

 

Smartphone antichi: ecco quelli più ricercati in assoluto

Avrei sentito senz’altro parlare delle funzioni molto semplici di cui disponevano i vecchi smartphone. Infatti, le uniche cose che si potevano fare erano le chiamate vocali, che spesso erano molto efficienti, e inviare qualche SMS con testo semplice. Dunque, come abbiamo potuto comprendere, non c’erano ovviamente app o sistemi operativi su cui basare il tutto. La batteria era un’altra componente eccezionale, poiché non sopportavano tutto il lavoro che sopportano i dispositivi mobili odierni. Scopriamo ora quali sono gli smartphone antichi che oggi valgono tanto:

  • Ericsson T28 (valore 100 euro);
  • Nokia 8810 (valore 100 euro);
  • Nokia 3310 (valore 150 euro);
  • Motorola Razr V3 (valore 150 euro);
  • Motorola StarTAC (valore 150 euro);
  • Nokia E90 Communicator (valore da 200 a 500 euro);
  • Nokia 9000 Communicator (valore 500 euro);
  • Mobira Senator (valore 1000 euro);
  • Apple iPhone 2G (valore da 400 a 1000 euro);
  • Motorola DynaTAC 8000x (valore 1000 euro).